Proverbio del giorno

E’ megghie essere cape de sardedde ca no code d’aràte
(Meglio testa di sardina che coda di orata: meglio comandare una piccola cosa che essere un comprimario. Oppure: meglio essere il primo in casa propria che ultimo in casa d’altri)

Un tarantino al giorno

Icco (Ikkos), nato e vissuto a Taranto nel V secolo a.C. , fu un medico e soprattutto un grande atleta, maestro dei migliori ginnasti della sua epoca. Vincitore del pentathlon nell’ Olimpiade 472 a.C., gli venne dedicato un monumento nel tempio di Era ad Olimpia. Per primo intuì la grande importanza della ginnastica e della dietetica sulla medicina. Fu anche citato dal filosofo Platone come esempio di virtù cittadina.

Una scuola al giorno

L’edificio di via Lago Trasimeno è intitolato ad Antonio Pacinotti,  (Pisa, 1841 –1912) . Fu un fisico di valore, docente universitario a Cagliari, patriota (partecipò alla seconda guerra di indipendenza) e Senatore del Regno d’Italia. A soli 18 anni diede vita a un particolare anello (affermatosi poi come “l’anello di Pacinotti”) che diventerà la base per la realizzazione della dinamo, un generatore di corrente (di forma dinamica e non più solo da fonti come pile e batterie)  che funzionava anche come motore elettrico.

Un libro al giorno

MATER DOLOROSA  Da San Domenico in Soriano all’Addolorata– di F.Fella e A.Liuzzi – Mandese editore

Opera del prof. Francesco Fella (scomparso nel 2015) e del prof. Antonio Liuzzi (docente e già Priore della Confraternita dell’Addolorata e San Domenico) dedicata alla Storia della Confraternita fondata nel 1670 presso l’antica abbazia di “San Pietro Imperiale” in Taranto. Un imponente lavoro di ricerca, corredato da diverse fotografie e da un’appendice documentaria: è un libro di grande valore storico che aiuta a comprendere l’evoluzione della Confraternita nel corso dei secoli, ma è anche uno spaccato della società tarantina sino ai giorni nostri.

(Opera disponibile nella Casa del Confratello di via Anfiteatro 133)

Rubrica a cura di Angelo Caputo

0
SHOP