Proverbio del giorno

‘U sparagne vale chiù d’u ‘uadagne‘

(Il risparmio vale più del guadagno. Quattrino risparmiato, due volte guadagnato – da”Taranto tarantina” di Cosimo Acquaviva)

diodato antonio

Un tarantino al giorno

Antonio Diodato, pur essendo nato ad Aosta nel 1981, è tarantino a tutti gli effetti. Ha vissuto e studiato (al liceo Aristosseno) nella nostra città ed è noto il suo impegno ambientalista, manifestatosi anche in occasione del “concertone” del 1° maggio (di cui è stato uno dei direttori artistici), promosso dal Comitato cittadini liberi e pensanti. E’ il cantautore del momento,  avendo vinto l’ultima edizione del festival di Sanremo con il brano “Fai rumore” e il David di Donatello  per la canzone “Che vita meravigliosa”, scritta per la  colonna sonora la “Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek. Qualche giorno fa ha rappresentato l’Italia all’Eurovision song contest.

Una scuola al giorno

L’edificio scolastico di via Galeso, (originariamente costruito su due piani negli anni Trenta e una ventina di anni dopo diventato a tre piani), è intitolato a Francesco Egidio Giusti  (Taranto 1890 – Carso 1916), Capitano dell’Esercito,  ucciso in combattimento a soli 26 anni durante il primo conflitto mondiale, pluridecorato al valor militare e per merito di guerra. Una lapide che ricorda le sue gesta eroiche è apposta nel salone degli stemmi della Provincia.  Oltre alla scuola del quartiere Tamburi, Taranto gli ha intitolato una via cittadina, tra via Messapia e via Cesare Battisti.

Francesco Egidio Giusti

Un libro al giorno

IL CENTRO STORICO DI TARANTO – IL BORGO di Piero Massafra e Francesco Carrino – Scorpione editrice

I ponti, le chiese, i monumenti e tanto altro ancora in un agile volumetto che racconta il Borgo di Taranto con brevi ma esaustivi testi e numerose fotografie. Un’opera che può essere considerata una guida turistica, anche per il formato della pubblicazione, utile al forestiero ma anche al tarantino. Il libro è corredato da schede archeologiche, documenti e mappe.

(Opera disponibile nella Casa del Confratello di via Anfiteatro 133)

Rubrica a cura di Angelo Caputo

0
SHOP