Proverbio del giorno

Defette de nature fin’a’ morte dure

(Letteralmente: difetto di natura sino alla morte dura. In senso figurato: l’indole delle persone non cambia…)

mietta

Un tarantino al giorno

Mietta (nome d’arte di Daniela Miglietta, Taranto 1969) è una cantante, lanciata nel panorama della musica italiana dal festival di Sanremo, vincendo nella sezione giovani (1989) con il brano Canzoni e classificandosi terza nella sezione big, in coppia con Amedeo Minghi, con il brano Vattene amore (1990). Da allora ha partecipato altre volte alla celebre kermesse canora, pubblicando 15 album, con cui ha conquistato diversi dischi di platino. Ha vinto numerosi riconoscimenti (tra cui Premio della Critica Mia Martini, Telegatto, Premio Walt Disney come “Miglior doppiaggio di Esmeralda” in  Il gobbo di Notre-Dame ), ha partecipato a numerose trasmissioni televisive, ha recitato in diversi film e ha scritto due libri:  L’albero delle giuggiole  e  Tra l’acqua e l’olio.

Una scuola al giorno

La scuola di via Martini a Talsano è intitolata a Leonardo Sciascia (Racalmuto, Agrigento 1921 – Palermo,1989). Fine intellettuale, fu scrittore e giornalista, ma nella sua intensa carriera figurano anche diverse esperienze nel campo dell’insegnamento, del teatro, della critica d’arte e della politica. Dopo una burrascosa e polemica militanza nel Partito comunista, venne eletto deputato col Partito Radicale e successivamente parlamentare europeo come indipendente. Noto per il suo impegno contro la mafia, scrisse opere di vario genere, tra cui ricordiamo Il giorno della civetta, A ciascuno il suo, Todo modo, L’affaire Moro.

leonardo sciascia
IL CASTELLO ARAGONESE DI TARANTO di Francesco Ricci – Scorpione editrice

Un libro al giorno

IL CASTELLO ARAGONESE DI TARANTO di Francesco Ricci – Scorpione editrice

“Il castello di Taranto – scrive l’editore nella presentazione dell’opera – è costituito dalla ricostruzione aragonese di una precedente fortificazione normanno-svevo-angioina, anch’essa costruita sulle fondamenta di un’antica rocca greca. Gli Spagnoli, subentrati agli Aragonesi nel 1502, completarono il castello” Oggi il castello, grazie alla Marina Militare e una squadra capeggiata dall’ammiraglio Ricci, è uno dei siti più visitati in Puglia, dopo un’accurata opera di  ristrutturazione. E i lavori di restauro proseguono, in collaborazione con la Sovrintendenza ai beni culturali e artistici.         Il libro, a colori, è con testi in Italiano e Inglese.

Rubrica a cura di Angelo Caputo

0
SHOP