Le nostre creazioni

Il Bracciale dei misteri

Il Bracciale dei Misteri nasce dall’idea di raccontare ed identificare il nostro vissuto, la nostra formazione, gli insegnamenti ed i valori ricevuti, attraverso ciò che indossiamo e portiamo in giro ogni giorno. Allora un ciondolo, un bracciale una collana diventano degli strumenti di comunicazione immediata capaci di raccontare e rappresentare immediatamente chi siamo e cosa è importante per noi.

Ecco che ancora l’arte degli incisori ci viene incontro, abbiamo pensato di portare in micro fusione tutti i simboli dei Misteri facendoli diventare dei bellissimi ciondoli da poter appendere ad un bracciale, ad una collana, ad un laccetto di pelle, ad un portachiavi a tutti quegli oggetti che siamo abituati ad indossare e ad utilizzare nel quotidiano. Quegli oggetti che ci consentono anche di raccontare cosa significa il “Gallo”, perché i “dadi“, il “calice”, il “guanto” ed ancora tantissimi altri.

Tutti quei simboli che siamo abituati a vedere sulla “Croce dei Misteri”, nelle Chiese e di cui a volte ci sfugge il senso ed il significato. Allora impariamo il senso, scopriamone insieme il significato e sarà bello poi saper e poter raccontare perché indossiamo e portiamo con noi quel ciondolo, quel simbolo perché abbiamo scelto proprio i “30 denari" piuttosto che i “chiodi” o la “Veronica”.

Medaglie

Per la prima volta l’intera simbologia delle due Processioni maggiori e dei Santi più venerati in città è stata interamente trasferita su medaglie di bronzo e di ottone. La sapienza e l’arte di artigiani incisori ha reso possibile tutto questo, per cui finalmente i volti ed i simboli della Via Crucis Tarantina sono stati impressi su quelle medaglie che compongono la Corona del Rosario dei Confratelli.

Finalmente la devozione e la passione verso un volto, un simbolo, si materializzano su un oggetto, la medaglia appunto, che può essere usata e portata con se in processione o in un qualunque momento dell’anno e della giornata. avere addosso, toccare, guardare i segni della nostra devozione è un modo anche per raccontare chi siamo, da dove veniamo, a chi ed a cosa apparteniamo.

Recensioni

5/5

    positive review  Esperienza, qualità e cortesia.

    Damiano Galeandro Avatar Damiano Galeandro
    15 December 2019

    positive review  Dopo 12 anni di attesa è ritornato questo famoso giorno grazie casa del confratello per la disponibilità e la cordialità che mia ahi servito ?

    Dario Antonio Tagliente Avatar Dario Antonio Tagliente
    2 September 2019

    positive review  I simboli di una fede che sono rappresentativi di Taranto nel mondo della cristianità.

    Samantha Natale Avatar Samantha Natale
    6 June 2019

Il Bracciale dei misteri

Il Bracciale dei Misteri nasce dall’idea di raccontare ed identificare il nostro vissuto, la nostra formazione, gli insegnamenti ed i valori ricevuti, attraverso ciò che indossiamo e portiamo in giro ogni giorno. Allora un ciondolo, un bracciale una collana diventano degli strumenti di comunicazione immediata capaci di raccontare e rappresentare immediatamente chi siamo e cosa è importante per noi.

Ecco che ancora l’arte degli incisori ci viene incontro, abbiamo pensato di portare in micro fusione tutti i simboli dei Misteri facendoli diventare dei bellissimi ciondoli da poter appendere ad un bracciale, ad una collana, ad un laccetto di pelle, ad un portachiavi a tutti quegli oggetti che siamo abituati ad indossare e ad utilizzare nel quotidiano. Quegli oggetti che ci consentono anche di raccontare cosa significa il “Gallo”, perché i “dadi“, il “calice”, il “guanto” ed ancora tantissimi altri.

Tutti quei simboli che siamo abituati a vedere sulla “Croce dei Misteri”, nelle Chiese e di cui a volte ci sfugge il senso ed il significato. Allora impariamo il senso, scopriamone insieme il significato e sarà bello poi saper e poter raccontare perché indossiamo e portiamo con noi quel ciondolo, quel simbolo perché abbiamo scelto proprio i “30 denari" piuttosto che i “chiodi” o la “Veronica”.

Medaglie

Per la prima volta l’intera simbologia delle due Processioni maggiori e dei Santi più venerati in città è stata interamente trasferita su medaglie di bronzo e di ottone. La sapienza e l’arte di artigiani incisori ha reso possibile tutto questo, per cui finalmente i volti ed i simboli della Via Crucis Tarantina sono stati impressi su quelle medaglie che compongono la Corona del Rosario dei Confratelli.

Finalmente la devozione e la passione verso un volto, un simbolo, si materializzano su un oggetto, la medaglia appunto, che può essere usata e portata con se in processione o in un qualunque momento dell’anno e della giornata. avere addosso, toccare, guardare i segni della nostra devozione è un modo anche per raccontare chi siamo, da dove veniamo, a chi ed a cosa apparteniamo.

Recensioni

5/5

    positive review  Idea fantastica. Mancava a Taranto

    Danilo Bruno Avatar Danilo Bruno
    7 April 2019